Seminare i gerani

In Inghilterra si consiglia la semina dalla fine di gennaio massimo metà febbraio, io ho sempre seminato a fine marzo inizio aprile.In giro per il web si trovano diverse spiegazioni su come seminare i gerani, io qui porto la mia esperienza, spiegherò passo passo come io semino i gerani. Cominciamo a comprare sementi di qualità F1 e prepariamo i contenitori per la semina, sono consigliati quelli di polistirolo perché mantengono il calore ma io uso piccoli vasi per piante grandi circa 9cm.

Foto1

Questo è un vasetto di 9 cm che uso per la semina, se è nuovo mi limito a sciacquarlo in semplice acqua, se è già usato lo lavo e disinfetto in acqua e candeggina in proporzione di 10 a 1. Se non avete a disposizione vasetti per piante andrà benissimo un semplice contenitore per lo yogurt.

foto2

contenitore per lo yogurt su cui avete praticato dei fori con un chiodo caldo. I fori servono per il drenaggio dell’acqua d’irrigazione.

foto4

riempiamo il vasetto con del terriccio per semina  già pronto oppure una miscela fatta con  1/3 di terra da giardino, 1/3 di terriccio universale e 1/3 di sabbia di fiume o perlite. Personalmente per la semina ho usato anche terriccio pronto per prati, essendo molto sabbioso si presta alla semina di varie piante.

foto3 

Normalmente interriamo il seme ad una profondità pari al doppio della lunghezza di quest’ultimo, cioè se un seme è lungo 1 cm andrà interrato a 2cm di profondità. Io per seminare i miei gerani uso una matita su cui ho segnato 1cm servendomi di un semplice righello.

foto5

con questa pratico un piccolo foro profondo fino alla linea segnata sulla matita,

foto6

con una piccola pinzetta li prelevo e

foto7

delicatamente li metto nel foro praticato con la matita

foto8

chiudo tutto passando delicatamente la terra con il dito indice

foto9

ed infine innaffio servendomi di un semplice spruzzino. I vasetti così seminati vanno posti all’ombra e innaffiati giornalmente.

foto10

Quando le piantine avranno quattro-cinque foglie potranno essere travasate in vasi leggermente più grandi, dopo il travaso è consigliabile sempre la cimatura.

Spero di essere stata chiara nell’esposizione, per qualsiasi dubbio o consigli scrivetemi pure qui o tramite mail. A tutti auguro una buona semina.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

8 commenti:

panini ha detto...

Ciao, utilissimo il tuo blog!
Una domanda: cosa intendi per cimatura dopo il rinvaso? Tagliare l'apice, o le foglie?

Piera ha detto...

Ciao Panini, la cimatura consiste nel togliere la parte apicale della pianta. Ne ho parlato qui
http://geraniepelargoni.blogspot.com/2009/10/cimatura-apicale.html

panini ha detto...

Grazie, ora ho capito perche' i miei gerani sono lunghi e spelacchiati :)

Piera ha detto...

Adesso che si avvicina la primavera ti conviene accorciare i rami lunghi e spelacchiati e poi quando passi per togliere qualche foglia secca procedi con la cimatura.

Anonimo ha detto...

cara piera volevo chiederti per ogni vaso da 9 cm di diametro quanti semi interri????uno solo o si possono interrare più di uno??
ciao pasquale

Piera ha detto...

Ciao Pasquale, in un vasetto di nove centimetri devi mettere un seme.

Ali ha detto...

ciao piera la tua pagina e intressante , grazie per tua chiarezza

Piera ha detto...

Grazie Ali, sei molto gentile, se ti può interessare su FB c'è il gruppo https://www.facebook.com/groups/142413499153511/