Concimazioni

Bisogna ricordare che i pelargoni sono originari del Sudafrica, ma che per la quasi totalità provengono da zone dove la terra è piuttosto arida, questo ci fa ritenere che in realtà i pelargoni non abbiano necessità di grandi quantità di fertilizzante, in quanto assai frugali. I tre componenti presenti nei fertilizzanti sono l’azoto (N) il fosforo (P) e il potassio (K) con un numero che si riferisce al titolo e sempre nello stesso ordine. A volte è segnato un quarto numero preceduto dal segno + il quale si riferisce ai microelementi necessari alla buona crescita della pianta (magnesio, calcio, zinco, rame, ferro, manganese, zolfo).
Una buona composizione per i gerani è NPK 10-12-18. L’azoto sviluppa soprattutto il fogliame, troppo azoto fa crescere molto rigogliosa la pianta a scapito della fioritura: concimi troppo azotati sia chimici che , tra quelli naturali, lo stallatico o i lupini brillati a lunga cessione non sono quindi consigliati per i gerani, se non alla fine dell’inverno per ridare vigore alle piante. Il fosforo sviluppa invece le radici, i fiori e i frutti, il potassio dato costantemente garantisce prolungate fioriture.
Un buon fertilizzante, che dà ottimi risultati con quasi tutti i pelargoni, è il concime per pomodori, in particolar modo al momento della fioritura. I fertilizzanti liquidi andranno somministrati ogni cinque annaffiature riducendo le dosi. Durante il periodo più caldo dell’estate e quello più freddo è bene evitare fertilizzanti. Se si usa fertilizzante in granuli andrà cosparso sul terriccio evitando il gambo della pianta, per evitare bruciature allo stesso.
E’ bene ricordare che non si deve concimare la pianta invasata per la prima volta, ma si deve aspettare almeno due settimane.
Bisogna andarci cauti con le concimazioni perchè quando esse sono abbondanti le piante presentano gli stessi sintomi di una pianta poco concimata.
. Le concimazioni dei gerani edera devono essere ben bilanciate e senza eccesso di potassio perché produrrebbe foglie ingiallite o arrossate. Fanno eccezione le piante con foglie variopinte, il potassio dona alle foglie una colorazione vivace.
I gerani imperiali vogliono una concimazione ad alto titolo di potassio per sostenere una fioritura abbondante e lussureggiante. A volte però un titolo di potassio molto alto può indurre una carenza di magnesio che porta un colorito molto chiaro delle foglie.
Per le concimazioni dei gerani a foglia profumata è opportuno adoperare dosi leggermente inferiori per evitare che crescano piante troppo tenere o filate.
Concimazioni ad alto titolo di potassio da somministrare fin dall’inizio della primavera per i pelargoni Unique.

Piera

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

6 commenti:

Pachypodium ha detto...

Ciao. complimenti per il sito!
Da un paio di anni ho adottato un tipo di concimazione diversa da quanto di solito suggerito per i Pelargoni, devo dire con ottimi risultati!
Ogni 15gg concimo con 1g/l di 10-52-10 alternato con 20-20-20.
Ho delle piante più fiorite e più robuste in inverno.

Piera ha detto...

E' sempre bello mettere a disposizione le proprie esperienze. Usi una marca in particolare? Le piante sono in vaso o piena terra? In che regioni abiti?

Pachypodium ha detto...

Abito vicino a Milano.
No mi fornisco da un vivaista dalle mie parti, sono concimi per uso professionale e costicchiano, però il risultato è garantito!
Oltre ai link nel sito hai altri fornitori di semi o piante?
P.S. a Ottobre c'è orticolaria a Como, dovrebbero esserci un paio di vivaisti con i pelargoni.
ciao

Pachypodium ha detto...

Abito vicino a Milano.
No mi fornisco da un vivaista dalle mie parti, sono concimi per uso professionale e costicchiano, però il risultato è garantito!
Oltre ai link nel sito hai altri fornitori di semi o piante?
P.S. a Ottobre c'è orticolaria a Como, dovrebbero esserci un paio di vivaisti con i pelargoni.
ciao

Piera ha detto...

Io abito in provincia di Palermo e i gerani non hanno bisogno di essere rafforzati per superare gli inverni, qui sono miti, il problema opposto è di aiutarli a superare il gran caldo smettendo le concimazioni e innaffiando poco. Nelle località con clima rigido si può tentare di salvare qualche geranio particolare magari usando i concimi consigliati da te se no vengono trattati da annuale. Nel mo blog ho aggiunto altri link di semi e piante, ho da cercare qualche catalogo ancora e ti farò sapere. Sei interessato a tutte le piante o solo gerani?

Pachypodium ha detto...

Ciao Piera ti ho contattato per email qualche ggirono addietro ma non ho ricevuto risposta.